22 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

GP DI AUSTRIA F1 : A SPIELBERG VITTORIA MERCEDES CON BOTTAS POI VETTEL E RICCIARDO - HAMILTON BUON QUARTO

09-07-2017 19:36 - News Generiche
PARTENZA AUSTRIA F1
PARTENZA AUSTRIA F1
Spielberg.Seconda vittoria di Vallteri Bottas, dopo quella di Sochi, Vettel con il secondo posto allunga leggermente su Hamilton giunto quarto mentre ancora una volta sul podio sale Ricciardo. Questa è la sintesi finale di un gara che ha visto la Mercedes di Bottas partire in testa e finire in testa dopo un primo stint senza problemi e un secondo stint in sofferenza per un usura non prevista delle gomme posteriori.

Il via di Bottas è stato al fulmicotone con un tempo di reazione, allo spegnimento del semaforo, di 0,3 con l´1,3 di Vettel e poi il finlandese è volato via accumulando un vantaggio di qualche decimo ad ogni giro tanto che dopo 10 giri il vantaggio era intorno ai 7 secondi su Vettel, di 14 su Ricciardo.

La partenza di Bottas ha sorpreso Vettel che subito ha innescato via radio il sospetto di partenza anticipata. Dal box Ferrari è partito subito l´allarme ma i commissari ( ben 26 giri dopo !!) hanno respinto ogni sospetto come d´altra parte era stato ben visibile dalle camera cars. Alle loro spalle intanto

Hamilton faticava a liberarsi di Perez e Grosjean. Alla partenza avevano abbandonato sia Verstappen che Alonso colpiti come birilli da Kvyat.

L´attenzione di tutti era sul consumo gomme e le varie strategie: Hamilton partito con le supersoft era dato a un pit stop verso il 40° giro contro il trentesimo giro di tutti gli altri. Invece la Mercedes cambiava strategia, e forse sbagliando, facendo rientrare Hamilton al 31° giro per montare le ultrasoft (non era meglio una scelta più conservativa?) mentre Ricciardo e Vettel rientravano tre-quattro giri dopo e Bottas addirittura rientrava al giro 41 a testimonianza di un bilanciamento perfetto della monoposto.

La seconda parte della corsa è vissuta sulla rincorsa di Vettel su Bottas e di Hamilton su Ricciardo mentre Raikkonen si perdeva negli affanni di trovare,secondo le indicazioni del box, sul volante il pulsante giusto per trovare il corretto funzionamento della power unit.

Usura delle gomme e un Perez non molto corretto nel facilitare il doppiaggio facevano perdere non meno di due secondi a Bottas e Vettel si rifaceva decisamente sotto mentre Hamilton tallonava Ricciardo ma l´italo-australiano non è certo tipo da concedere qualcosa.

E´ stata una corsa bella e magari emozionante facilitata da un circuito molto corto ed estremamente guidabile. Una corsa che ha confermato la grande ripresa della Mercedes iniziata con la gara in Canada. Tra Mercedes e Ferrari non c´è grande divario ma la monoposto tedesca ha una punta di velocità nettamente superiore. Lo si è visto in qualifica e si è avuta la conferma in gara: quattro o cinque chilometri in più non sono pochi. Vettel ancora una volta ci ha messo il meglio di se stesso ma non sempre può o potrà risolvere da solo le situazioni visto che Raikkonen un aiuto non riesce mai a darglielo.

Il Gran Premio d´Austria ha premiato anche la Red Bull grazie a un Ricciardo sempre costante e a una monoposto che forse ha ancora molto da dare a livello di propulsore e lo si è visto negli ultimi sei sette giri. Bene anche la Haas e la Force India che hanno lottato con le Williams che dopo un sabato da dimenticare hanno fatto una gara tutta in rimonta arrivando in zona punti.

Rimane il fatto che ancora una volta solo sei monoposto hanno concluso a pieni giri: la F.1 non sta certo vivendo i suoi giorni migliori.

Tra sette giorni la F.1 scende in pista a Silverstone. Vettel ha venti punti di vantaggio su Hamilton non sono pochi. Si corre però sulla pista di casa di quasi tutti i team, la sola grande "straniera" è proprio la Ferrari che si troverà a fare i conti però come sempre con Hamilton e Bottas. Siamo solo a metà campionato l´equilibrio è predominante, chi sbaglierà di meno? (Tobias Leitner)

Hanno Detto:

Sergio Marchionne:"È mancato poco ed era fatta. Bastava un altro giro. Sarebbe stato meglio vincere, ci manca pochissimo, siamo lì e i cari amici tedeschi lo sanno benissimo. Sentono il fiato sul collo, ma questa poca differenza la togliamo. Però sono molto più contento di quanto lo ero nel passato, i ragazzi sanno che abbiamo iniziato questo lavoro e dobbiamo portarlo a termine. Raikkonen?Credo che abbia fatto un buon lavoro, il ragazzo sta lavorando".

Maurizio Arrivabene:"Sebastian ha dimostrato che lui e la Ferrari ci sono. Kimi ha allargato un attimo in partenza ma poi si è difeso bene, avanti così. Bastava un giro in più? Bisogna essere sempre umili e guardare a quello che è successo. Noi andiamo avanti e ci vediamo a Silverstone".

Vallteri Bottas: "Con Vettel è stato un po´ come in Russia, ma alla fine avevo un forte blistering nella posteriore sinistra che mi ha perseguitato, ma ho controllato il passo e sono felice per la mia seconda vittoria in carriera: sono grato al team e ringrazio pure i tifosi. La partenza? Credo sia stata la mia migliore in carriera. Ero sul pezzo.... Ho un bel bottino di punti, ma dobbiamo continuare a crescere: siamo nemmeno a metà strada. Il titolo? Io ci credo sicuramente e il team crede in me, la strada è lunga, ma credo che alla fine andrà bene".

Sebastian Vettel:"Siamo arrivati a solo mezzo secondo dal vincitore, davvero vicinissimi alla vittoria: mi hanno detto che Bottas aveva dei problemi e così ho continuato a spingere fino alla fine. Sono più contento della seconda parte di gara rispetto alla prima in cui ho avuto qualche problema a sentire la vettura, che poi con le super soft è andata molto meglio. Alla fine credo che nel doppiaggio di Perez abbia perso del tempo: avevo bisogno di un altro giro: volevo vincere, ma questo è comunque un gran risultato. La partenza di Bottas? Secondo me Valtteri ha fatto un jump start, è quello che penso. Io ero abbastanza sicuro che l´avesse fatta dall´abitacolo della mia Ferrari, ma alla fine non sono io che devo giudicare."

Daniel Ricciardo:"La partenza è stata divertente, poi alla fine Hamilton mi è arrivato molto vicino, ma ho tenuto nei punti di frenata e ce l´ho fatta, anche se lui aveva il Drs e mi è arrivato in scia. Bellissimo fare il podio qui nella nostra gara di casa"

Lewis Hamilton:"Non ho faticato molto con le gomme, il primo stint è stato ottimo, ma nel secondo ho avuto del blistering. Alla fine avevo quasi preso Ricciardo, non ce l´ho fatta per poco, ma queste sono le gare. Questo non è stato un week end grandioso, ma non posso farci nulla e se torno a casa avendo dato tutto sono sereno: faccio per questo i complimenti al team per il gran lavoro fatto".

Mario Isola, Responsabile Car Racing Pirelli:"Le velocità medie elevate e l´assenza di pioggia hanno portato alla formazione di un po´ di blistering, senza però condizionare le prestazioni, con i giri più veloci che sono stati registrati verso la fine della gara. Anche se la strategia standard era a una sosta, abbiamo visto alcuni piloti fare scelte diversificate. Nel complesso si sono viste strategie aggressive, con alcuni stint molto lunghi anche con pneumatici ultrasoft. Tutto ciò sottolinea la fiducia dei team nei confronti della prestazione e della resistenza dei pneumatici".

ORDINE DI ARRIVO DOPO 71 GIRI:

1. Valtteri Bottas (Mercedes) – 1 h. 21"48"523
2. Sebastian Vettel (Ferrari) - 0"658
3. Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) - 6"012
4. Lewis Hamilton (Mercedes) - 7"430
5. Kimi Raikkonen (Ferrari) - 20"370
6. Romain Grosjean (Haas-Ferrari) - 1´13"160
7. Sergio Perez (Force India-Mercedes) - 1 giro
8. Esteban Ocon (Force India-Mercedes) - 1 giro
9. Felipe Massa (Williams-Mercedes) - 1 giro
10. Lance Stroll (Williams-Mercedes) - 1 giro
11. Jolyon Palmer (Renault) - 1 giro
12. Stoffel Vandoorne (McLaren-Honda) - 1 giro
13. Nico Hulkenberg (Renault) - 1 giro
14. Pascal Wehrlein (Sauber-Ferrari) - 1 giro
15. Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) - 2 giri
16. Daniil Kvyat (Toro Rosso-Renault) - 3 giri

Classifica piloti
1.Vettel 171; 2.Hamilton 151; 3.Bottas 136; 4.Ricciardo 107; 5.Raikkonen 83; 6.Perez 50; 7.Verstappen 45; 8.Ocon 39; 10.Sainz 29; 11.Massa 22; 12.Stroll, Hulkenberg, Grosjean 18; 15.Magnussen 11; 16.Wehrlein 5; 17.Kvyat 4; 18.Alonso 2

Classifica Costruttori
1.Mercedes 287; 2.Ferrari 254; 3.Red Bull-Renault 152; 4.Force India-Mercedes 89; 5.Williams-Mercedes 40; 6.Toro Rosso-Renault 33; 7.Haas-Ferrari 29; 8.Renault 18; 9.Sauber 5; 10.McLaren

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa sulla privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racingpress.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.

AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, - 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni: info@racingpress.it
torna indietro leggi informativa sulla privacy  obbligatorio