24 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

GP ITALIA - TRIONFO PER GASLY 2° SAINZ SECONDO 3° STROLL

06-09-2020 17:15 - News Generiche
GASLEY
GASLEY
Il francese dell'AlphaTauri precede lo spagnolo della McLaren e la Racing Point di Stroll. Ferrari ritirate UNO SKIFO ! Hamilton solo 7° per una penalità - Gasley ha vinto il GP d'Italia su AlphaTauri davanti a Sainz (McLaren), Stroll (Racing Point). Poi Norris (McLaren), Bottas Mercedes), Ricciardo (Renault), Hamilton (Mercedes), Ocon (Renault), Kvyat (AlphaTauri) e Perez (Racing Point)

Dopo le libere e le qualifiche, nessuno avrebbe ipotizzato una domenica così ricca di colpi di scena degni del miglior Dario Argento e/o Alfred Hitchcock. a parte lo spettacolo indegno di tutta la compagine della Ferrari ! Che ci ricorda un po il film di Toto' ... Vai avanti tu che mi vien da ridere !
Vittoria piu che meritata quella del francese Pierre Gasly sull’italiana Alpha Tauri, ovvero la ex Toro-Rosso e l' ex Minardi, la cui sede è rimasta in Italia a Faenza.

A parte l'atmosfera vissuta in un'autodromo vuoto e mai visto cosi! ci si sentiva in una posizione di assistere ad una gara di kart casalinga ! Subito dopo il via era il solito Lewis a prendere le redini della corsa involandosi nella prima posizione non seguito da Bottas dopo una partenza infelice !

Dopo alcuni giri nel pieno delle bagarre nelle retrovie ecco che arriva il dritto prima della chicane (posta subita dopo il rettifilo delle tribune centrali ) di Vettel per colpa di un malfunzionamento dei freni .... con immancabile ritiro del separato in casa della rossa, che non lo coglie affatto sorpreso visti gli antefatti delle gare precedenti.

Hamilton macinava a piu non posso tempi di tutto rispetto senza problemi, ma arrivati al 19° giro Magnussen era costretto parcheggiare la sua Haas sul prato, prima dell’entrata della pit-lane. Una posizione un po’ rischiosa che induceva la direzione gara a mandare in pista la safety-car.

Vista la momentanea neutralizzazione, la Mercedes decideva di richiamare subito Hamilton al pit-stop. L’inglese però era l’unico a rientrare, seguito da Giovinazzi. Una sorta di anomalia, che in un primo tempo faceva pensare ad un errore da parte dei diretti inseguitore del leader.
Lewis tornava in pista alle spalle di Sainz, . Invece, ecco il secondo colpo di scena. Hamilton e Giovinazzi finivano sotto investigazione, rei di essere entrati in corsia box, quando la pit-lane era stata chiusa per via della Haas ferma. Possibile che in Mercedes avessero commesso un’infrazione così grave ? In realtà la situazione era molto dubbia, in quanto le immagini televisive mostravano un pannello con semaforo rosso alla Parabolica, che però in pit-lane era ancora verde quando Hamilton era ripartito.

Giunti al 24° giro, con una classifica mutata Lewis manteneva la leadership, ma dietro di lui erano già spuntati Stroll, Gasly e Leclerc. Il ferrarista si trovava sorprendentemente quarto dopo aver avuto la meglio su Giovinazzi e Raikkonen.
Carletto galvanizzato dalla posizione, il monegasco spingeva a fondo sicuro della sua SF1000, forse troppo!

Giunto alla Parabolica, la rossa sbandava, andando a schiantarsi contro le barriere in uscita dalla curva. Un botto tremendo a quasi 230 km/h. Fortunatamente Carletto dava immediati segni rassicuranti muovendosi ed uscendo poco dopo frastornato dall’abitacolo con la coda fra le gambe .

Lewis e Giovinazzi dopo aver scontato le relative penalità rientravano in pista in coda alla gara, Lewis riusciva caparbiamente a risalire a fine gara fino alla settima posizione con grande coraggio e maestria!

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa sulla privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racingpress.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.

AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, - 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni: info@racingpress.it
torna indietro leggi informativa sulla privacy  obbligatorio