25 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

IN COREA LA FORTUNA AIUTA LA ROSSA DI ALONSO CHE VINCENDO QUESTO TERZULTIMO APPUNTAMENTO SI PORTA IN TESTA AL MONDIALE

26-10-2010 - News Generiche
podio corea f1
podio corea f1
Lo spagnolo vince il GP di Corea e balza in testa alla classifica mondiale. Secondo posto per Hamilton, sul podio anche Massa, terzo. Fuori causa le Red Bull, giornataccia anche per Button che finisce la corsa fuori dalla zona punti e può, forse, dire addio alle speranze di mondiale
Tra i due litiganti il terzo gode. Tra Webber e Vettel gode Alonso. Lo spagnolo vince il primo Gran Premio di Corea sul neonato circuito di Yeongam, al termine di una gara che in tanti modi si può definire, tranne che noiosa. Forse l´inizio, tutto all´insegna della safety car, entrata in pista appena si è acceso il semaforo verde e rimasta a far compagnia alle monoposto per ben 18 giri a causa dell´iniziativa di Giove Pluvio, desideroso di testare la resistenza dell´asfalto finito di posare appena un paio di settimane fa. L´acqua scesa a catinelle, come previsto dal meteo, costringe gli organizzatori a posticipare di dieci minuti l´inizio della corsa, fissato, dunque, alle 8.10 (ora italiana). La pioggia inizia, gradualmente, a calare, la visibilità, comunque, è ancora molto ridotta e l´asfalto non drena l´acqua. Solamente dopo 18 giri la safety car lascia la pista, per la gioia di Hamilton che scalpitava dalla voglia di iniziare a correre: il britannico al 16esimo giro addirittura comunica via radio che è possibile utilizzare le intermedie. Frase un po´ azzardata, forse, ma la verità è che a quel punto già era possibile dire addio alla safety car.

WEBBER SI AUTOELIMINA - Ma se al 18esimo giro la gara può iniziare, i piloti devono attendere il 19esimo per rivedere la safety car. Esce di scena, infatti, Mark Webber, il leader del mondiale prende larga una curva, perde il controllo della vettura e termina contro un muro, coinvolgendo nell´incidente un incolpevole Rosberg, costretto a sua volta ad abbandonare anzitempo la gara. Nulla di grave per i due piloti, per fortuna, ma l´australiano sa che quell´incidente può essere decisivo a livello di mondiale. Peccato, invece, per il tedesco della Mercedes, uno dei più continui in questa stagione e che aveva iniziato nel migliore dei modi la sua corsa, piazzando un gran sorpasso ai danni di Hamilton.

VETTEL-ALONSO, LA LOTTA E´ APERTA - E il Gran Premio, dunque, sarà tutto all´insegna dei due piloti che fanno a gara per chi compie il giro più veloce. Il tedesco della Red Bull attacca, lo spagnolo della Ferrari ribatte, Hamilton, il terzo incomodo, prova a mettersi tra i due ma non è facile e solo la fortuna può dargli una mano. La dea bendata, però, c´è e oggi ha deciso di prendere di mira la scuderia austriaca.

VETTEL FUORI, SFORTUNATO BUTTON - Dopo aver condotto per tutta la gara, Vettel deve vedersela con un problema ai freni. E´ il 44esimo giro, è l´inizio della fine: un guasto al motore, infatti, lo costringerà a lasciare la gare e, dunque, campo libero ad Alonso. Sorride anche Hamilton, che vede fuori causa i suoi diretti avversari e un´occasione per conquistare punti preziosi e continuare a coltivare il sogno mondiale. Un sogno che, invece, il suo compagno di team vede sfumare. Button, infatti, non è mai apparso davvero in gara. A inizio corsa subisce il sorpasso di Schumacher e con le gomme da pioggia pesante, quando Giove Pluvio decide di dare un po´ di tregua alle monoposto, non riesce proprio a trovare il bandolo della matassa. Così azzarda le intermedie. Ma quasi non fa in tempo a tornare ai box che la safety car è di nuovo in pista a causa di un incidente tra Alguersuari e Buemi. E quando la safety car lascia la pista, il campione del mondo in carica è solamente 12esimo, posizione con cui concluderà la gara, assolutamente inutile in ottica punti. Altrettanto inutile dire che le sue speranze iridate sono naufragate in Corea.

E MASSA? - E´ suo il terzo gradino del podio: un´iniezione di fiducia per il brasiliano e una gran bella notizia per la Ferrari, in ottica mondiale costruttori.

Diceva Alonso prima dell´inizio del Gran Premio: "A Yeongam nessuno vincerà il mondiale, ma qualcuno potrebbe perderlo". Mai come oggi tali parole appaiono veritiere.




Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa sulla privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti ed eventuali preventivi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@racingpress.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.

AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è Racing Press di Paolo Mattiazzo, via Ussi, - 50018 Scandicci (FI) - tel. 055254690, e-mail: info@racingpress.it. Responsabile designato è Paolo Mattiazzo.
Per ulteriori informazioni: info@racingpress.it
torna indietro leggi informativa sulla privacy  obbligatorio